online course on
Linee guida per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

Lo scopo del presente lavoro è quello di mettere a disposizione di utilizzatori professionali, consulenti, tecnici, e distributori specifiche “Linee guida” per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari a livello aziendale.

Descrizione

Strutturato in capitoli specifici, il documento illustra le diverse fasi che vanno dal momento dell’acquisto fino a quello dello smaltimento dei contenitori evidenziando gli aspetti più rilevanti. Si tratta, più nel dettaglio, di un manuale redatto con l’intento di raccogliere un insieme di raccomandazioni in grado di garantire un elevato standard di qualità nella gestione dei prodotti fitosanitari nel loro complesso. Le problematiche vengono affrontate nell’ottica di minimizzare i potenziali rischi di contaminazione di tipo puntiforme; contestualmente vengono evidenziate anche le principali misure atte a salvaguardare la salute e la sicurezza dei lavoratori e degli astanti. Quale strumento di indirizzo, le “Linee guida” possono essere efficacemente utilizzate da tutte le figure che svolgono un’attività formativa ed informativa nei confronti degli utilizzatori professionali. Mediante l’analisi dei comportamenti, delle dotazioni strutturali e delle attrezzature della singola azienda agricola si possono, infatti, individuare i punti critici che possono rappresentare un rischio per l’ambiente e/o per la salute umana e conseguentemente suggerire le soluzioni più idonee. Si tratta di un approccio diverso dall’assistenza tecnica tradizionale; in questo caso viene promosso un approccio di valenza pù ampia, che coinvolge l’azienda agricola e il contesto nel quale inserita. Dal punto di vista normativo, le “Linee guida” si inseriscono nel contesto dell’applicazione del Piano d’azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN) e in particolare al punto A.6 “Manipolazione e stoccaggio dei prodotti fitosanitari e delle rimanenze” in coerenza con quanto stabilito all’art.13 della Direttiva 2009/128/CE, il quale prevede che “gli Stati membri adottino provvedimenti affinché le operazioni di manipolazione, stoccaggio e trattamento degli imballaggi e delle rimanenze non rappresentino un pericolo per la salute umana e per l’ambiente”. In tale ambito sono previste una serie di azioni fra cui la “messa a punto di procedure sicure per lo stoccaggio e la manipolazione dei prodotti fitosanitari, la preparazione della miscela fitoiatrica, il lavaggio dei contenitori e dei macchinari dopo il trattamento, lo smaltimento delle acque reflue e degli imballaggi” e la diffusione di linee guida sulle buone pratiche d’uso dei prodotti fitosanitari. La seconda edizione, aggiornata rispetto all'edizione del giugno 2013 è stata realizzata grazie al contributo di: Maura Calliera (Università Cattolica del Sacro Cuore, Istituto di Chimica Agraria ed Ambientale), Ettore Capri (Università Cattolica del Sacro Cuore, Centro di Ricerca sull’agricoltura sostenibile OPERA) - Tiziano Galassi, Floriano Mazzini (Regione Emilia Romagna, Servizio Fitosanitario) - Pierluigi Meriggi (Horta s.r.l. spin-off dell’Università Cattolica del Sacro Cuore), Adriano Politi e Luca Serrati (Syngenta Italia S.p.A.).

Presentazioni
Lezioni
CapitoloTitolo LezioniMateriale
1
Acquisto e trasporto
Acquisto e trasporto

Il trasporto dei prodotti fitosanitari deve essere fatto con cura e attenzione rispettando sia le normative vigenti che le buone pratiche di trasporto. Durante le operazioni di carico, trasporto e scarico devono essere prese tutte le precauzioni per evitare le perdite accidentali che possano contaminare il mezzo di trasporto e l’ambiente.

Devi essere iscritto al corso per consultare il materiale.
Clicca qui per iscriverti o fare il login
Document
Assignment
2
Stoccaggio
Stoccaggio

Il locale dei prodotti fitosanitari deve essere strutturato e gestito in modo tale da prevenire la contaminazione dei corpi idrici e della rete fognaria. Nella gestione del magazzino si devono mettere in atto tutte le misure di sicurezza per la protezione dell’operatore e delle persone che lo circondano.

Devi essere iscritto al corso per consultare il materiale.
Clicca qui per iscriverti o fare il login
Document
Assignment
3
Pianificazione trattamento e preparazione miscela
Pianificazione trattamento e preparazione miscela

Il trattamento deve essere pianificato esclusivamente in funzione delle effettive esigenze della coltivazione, valutato con appropriati metodi di monitoraggio e nel rispetto dei principi e dei criteri della Difesa Integrata. La pianificazione dei trattamenti si concretizza attraverso azioni preliminari quali il controllo dell’irroratrice, la mappatura dei terreni (individuazione aree sensibili, aree vulnerabili ai prodotti fitosanitari, ecc.), lo sviluppo di conoscenze nell’ambito della difesa integrata e la realizzazione di strutture atte a prevenire la contaminazione dei corpi idrici. Ad ogni trattamento occorre comunque effettuare le necessarie verifiche e attuare tutte le precauzioni per impedire eventuali contaminazioni dell’ambiente.

Devi essere iscritto al corso per consultare il materiale.
Clicca qui per iscriverti o fare il login
Document
Assignment
4
Trasferimento in campo
Trasferimento in campo

Nel caso di miscela da effettuarsi in campo, il trasferimento dei prodotti fitosanitari deve essere fatto in assoluta sicurezza e devono essere prese tutte le precauzioni per evitare perdite durante il percorso. Particolare attenzione deve essere posta durante la fase di trasporto dell’irroratrice, riempita con la miscela fitoiatrica, dal centro aziendale al campo da trattare, affinché non si verifichino fenomeni di contaminazione dovuti a perdite accidentali (gocciolamenti da raccordi, dal coperchio del serbatoio riempito eccessivamente, ecc.).

Devi essere iscritto al corso per consultare il materiale.
Clicca qui per iscriverti o fare il login
Document
Assignment
5
Esecuzione trattamento
Esecuzione trattamento

Una buona distribuzione della miscela fitoiatrica mira a ottenere la massima efficacia biologica e la minima esposizione ai prodotti fitosanitari per l’uomo e per l’ambiente. Fondamentale il rispetto della sicurezza delle persone e dei centri abitati e la protezione delle risorse naturali attraverso misure strutturali (es. fasce di rispetto, vedi Capitolo 3 ) e comportamentali (chiudere l’erogazione a fine filare, trattare dall’esterno l’ultimo filare, ecc.). Indispensabile l’impiego corretto dell’irroratrice al fine di prevenire contaminazioni accidentali. 0 Verificare l’eventuale presenza di specifiche normative locali che regolamentano le modalità di esecuzione del trattamento.

Devi essere iscritto al corso per consultare il materiale.
Clicca qui per iscriverti o fare il login
Document
Assignment
6
Operazioni successive al trattamento
Operazioni successive al trattamento

La miscela residua di fine trattamento va gestita in modo razionale e sicuro. Innanzitutto occorre rendere minima questa frazione attraverso un’ottima pianificazione del trattamento e l’adozione di comportamenti corretti e successivamente condizionarla in strutture adeguate (impianti di decontaminazione riconosciuti). Ogni tipo di residuo dei trattamenti (rimanenze, acque di lavaggio, prodotti scaduti, contenitori vuoti) deve essere correttamente gestito al fine di evitare danni alle persone, agli animali e all’ambiente. È importante eseguire correttamente sia la pulizia esterna che interna dell’irroratrice, a cadenza regolare ma anche in relazione a trattamenti da effettuare su colture differenti o sulla stessa coltura ma con prodotti fitosanitari diversi. Le acque di lavaggio devono essere gestite correttamente e non disperse nell’ambiente. L’irroratrice va ricoverata in luogo sicuro fuori dalla portata di persone non autorizzate e animali, e in condizioni tali da non provocare rischi di contaminazione dell’ambiente. 0 Accertarsi sempre dell’eventuale presenza di specifiche normative locali che regolamentano lo smaltimento dei rifiuti agricoli

Devi essere iscritto al corso per consultare il materiale.
Clicca qui per iscriverti o fare il login
Document
Assignment
Bisogno di aiuto? Iscriviti o effettua il login per consultare il materiale
Certificato

Questo corso non prevede la possibilità di ottenere un attestato di partecipazione. In caso si fosse interessati ad ottenere un attestato di partecipazione sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, si prega di far riferimento al corso SupTraining di cui il presente corso è complementare.